''Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam'': il mio libro (con prefazione del DocManhattan) | Nino Baldan - Il Blog

CERCA TRA I POST DEL BLOG

''Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam'': il mio libro (con prefazione del DocManhattan)

La copertina del mio libro ''Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam'' (con prefazione del DocManhattan)

Dodici mesi di lavoro che mi hanno impegnato su tutti i fronti: dalla stesura alla grafica, dall'impaginazione alla promozione, con un testimonial speciale come Alessandro "DocManhattan" Apreda che ne ha gentilmente curato la prefazione.

Ed ecco l'annuncio: il mio nuovo libro "Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam" è finalmente in dirittura d'arrivo! I file sono già nelle mani dell'editore; per fine gennaio sarà ordinabile in tutti gli store, sia in cartaceo che in digitale!

24 capitoli dedicati a 24 fenomeni degli anni '80 e '90, impostati come fossero post (inediti) del Blog: dai LEGO a Kiss Me Licia, dai Gig Tiger ai Power Rangers.
Non un'opera nozionistica ma un diario personale infarcito di ricordi, aneddoti e convinzioni infantili di quell'epoca pre-digitale senza internet e senza smartphone in cui niente e nessuno avrebbe fugato i nostri dubbi.

Sullo sfondo, una Venezia allora viva e popolosa con le sue scuole, le sue librerie, i suoi negozi di giocattoli ormai chiusi e dimenticati. Rivivremo le acrobazie di Holly e Benji con la palla di spugna dell'oratorio, l'epopea dei Gig Tiger, la Royal Rumble del '92 a casa dai nonni, i cabinati della sala giochi, 
i gelati Eldorado, la pista Mini4WD al Ponte dei Giocattoli, in un viaggio che accompagnerà un ragazzino del 1983 dalla scuola materna alle soglie delle superiori.


Per il lancio sono stati coinvolti 18 tra siti, blog e portali: ecco le prime recensioni che sono apparse sul web.




"(...) Ai ricordi dei giochi, dei programmi TV, dei videogiochi vissuti da Nino si sormontano i ricordi di una Venezia che non c'è più. Una città che una volta era anche a misura di bambino con tutte le "mete" agognate dall'autore, specialmente i negozietti preferiti dove riforniva le sue passioni. Una città che ora invece è solo a misura di turista. (...) Le pagine del libro si leggono molto piacevolmente e scorrevolmente, e purtroppo si arriva presto alla fine, molto malinconica." (Leggi tutto)
- Fabrizio Perale - "Cent'anni di Nerditudine"




"(...) Nino descrive i 24 capitoli come 24 post del suo blog: tuttavia emerge una grande differenza. I post presentano delle immagini che richiamano immediatamente la memoria del lettore, mentre il libro riesce a scavare più in profondità: ci immaginiamo il piccolo Nino alle prese con i Lego Pirati sul suo terrazzino, poi ricordiamo noi stessi mentre giocavamo con gli stessi Lego. Blog e libro, pur trattando lo stesso genere di argomento, sono due mezzi di comunicazione molto diversi. Nel caso di Nino, grazie alla sua scrittura scorrevole, sia il blogger che lo scrittore risultano molto piacevoli da leggere." (Leggi tutto)
- Riccardo Giannini - "Il Bazar del Calcio"




" (...) Il viaggio nei ricordi che Nino (non voglio indicarlo come “l’autore” non per sminuirlo, ma al contrario per elevarne lo status a “guida delle rimembranze”) ci propone è un biglietto per due su un treno che attraversa appunto le valli della memoria e che riusciamo a vivere insieme a lui, immedesimandoci perfettamente nelle esperienze vissute sullo sfondo di una città particolare: Venezia (...).
Il libro non regala una semplice raccolta di aneddoti e ricordi, che già da sé varrebbe la pena di leggere, ma è un magico e colorato grimaldello di parole leggere ed emozionanti che ci permette di sbloccare i nostri personali ricordi (...).
Scrittura semplice ma mai banale perfettamente in linea con l'argomento trattato ma che sa affrontare, tra le righe, anche la nostalgica presa di coscienza di alcune cose che non esistono più." (Leggi tutto)
Voto: 8/10 
- Salvatore Miccoli - "JustNerd"




"(...) Nick:  Cosa ti ha spinto a scrivere il libro? Cosa ti spinge a ricordare e a "classificare" quasi i ricordi della tua infanzia? 
Nino Baldan: Con il passare del tempo mi sono reso conto di quanto le mie memorie si stessero indebolendo, al punto da leggere quasi in terza persona gli aneddoti infantili pubblicati quattro-cinque anni fa. Conscio di quanto la nostra giovinezza fosse "diversa" e "speciale" rispetto a quella delle generazioni successive, ho estratto il blocchetto degli appunti e ho pensato: qualsiasi ricordo o aneddoto mi fosse tornato in mente l'avrei annotato, "preservando" le testimonianze di quell'era "pre-internet" che appare già così remota..." (Leggi tutto)
- Nick Parisi - "Accade in Italia #58 - Le segnalazioni della ripresa" - "Nocturnia


Ma diamo uno sguardo ai due formati che saranno disponibili:


Il cartaceo (€ 13,00)


Un'opera di 167 pagine, in formato 13x20, realizzato in collaborazione con Youcanprint.
Il libro sarà disponibile su Amazon Prime, Google e tutti i principali store online, oltre che all'interno delle librerie tradizionali. Seguiranno aggiornamenti con le segnalazioni (e i link) di dove lo potrete trovare!


L'ebook (€ 3,99)

Un libro digitale visualizzabile su tutti i dispositivi, dal computer allo smartphone, dal kindle al tablet, convertito in modo scrupoloso per non dare alcun problema di compatibilità.
Le dimensioni del testo, l'interlinea, il colore dello sfondo sono configurabili a piacimento dell'utente, 
con l'aggiunta di un pratico indice per raggiungere ognuno dei 24 capitoli.


L'anteprima per gli iscritti

Saranno presto pubblicati degli estratti, ma per i lettori iscritti alla newsletter c'è una sorpresa: nella loro mail hanno già ricevuto le prime 47 pagine con la prefazione del DocManhattan, l'introduzione e i primi 4 capitoli!
Se anche voi volete dare uno sguardo in anteprima a "Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam", non dovete fare altro che inserire qui sotto il vostro indirizzo di posta elettronica e unirvi gratuitamente agli utenti "premium" del Blog! Otterrete una mail ad ogni nuovo post pubblicato, contenuti esclusivi, aggiornamenti oltre al file PDF con la prima parte del libro (che invierò manualmente ad ognuno di voi).


Iscriviti per ricevere l'anteprima!

Che dire? In attesa di aggiornamenti vi saluto, sperando che "Topolini, Kombattini, Bim Bum Bam" possa risvegliare anche i vostri ricordi relativi all'infanzia e all'adolescenza!

Nino Baldan

(ultimo aggiornamento: martedì 21 gennaio 2020)


Torna alla home

11 commenti:

  1. Un libro veramente consigliato! Bravo Nino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabrizio! :) Sono contento che ti sia piaciuto! :)

      Elimina
  2. Ottimo lavoro Nino!
    In bocca al lupo, ovviamente.
    Sai qual è il primo capitolo che ho letto? Lego! Se ci fossimo conosciuti da ragazzini e se avessimo vissuto nella stessa città, avremmo fatto delle belle "giocate" con i Pirati Lego!
    E poi risse perché io avrei voluto far vincere i gendarmi XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Riccardo! :)
      Sì: essendo coetanei, con i Pirati LEGO saremmo probabilmente diventati migliori amici (nonostante le ovvie divergenze sugli schieramenti :))

      Elimina
  3. Grandissimo il Fabry, scoperto questo prossimo libro grazie al suo blog (sul quale per qualche motivo astrale non riesco più a postare commenti) ora seguirò anche questo blog ����

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grantorrone e grazie per aver inserito il Blog tra le tue letture :) se ti piacciono le curiosità retronostalgiche, benvenuto a casa :)

      Elimina
    2. @Grantorrone Non so perché tu non riesca più a commentarmi, proverò a togliere il filtro contro gli anonimi.. comunque mi fa piacere che anche tu l'abbia scoperto :)

      Elimina
  4. Sono curioso di leggero, amo le cose nostalgiche legate ai miti plasticosi e pseudo digitali del decennio 80/90 e delle quali raramente scrivo sul mio blog desertico lol attendo la pubblicazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo apprezzamento! :)
      Man mano che il libro comparirà sui vari store lo comunicherò su questa pagina :)

      Elimina
  5. Anche se appartengo a una generazione precedente leggendo questo libro ho trovato molte cose in comune con la mia giovinezza e credo che un po' tutte le persone ci si possano rispecchiare perché gli elementi menzionati appartengono alla nostra cultura pop.
    Ho trovato molto simpatici e divertenti anche gli aneddoti legati ad essi, comuni a tutti i ragazzi dell'epoca.
    Insomma un libro pieno di ricordi, che consente di fare proprio un tuffo nel passato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessio! Sono contento che anche tu l'abbia apprezzato :)
      Il mio intento era proprio quello: far sentire a casa ogni lettore pre-digitale, indipendentemente dall'età e dalla latitudine :)

      Elimina