''Warsaw in the night": il brano anni '80 di Eddy Huntington uscito nel 2010 | Nino Baldan - Il Blog

CERCA TRA I POST DEL BLOG

4 gennaio 2020

''Warsaw in the night": il brano anni '80 di Eddy Huntington uscito nel 2010

Warsaw in the night: canzone italo disco anni '80 di Eddy Huntington uscita nel 2010

Buon anno a tutti i lettori del Blog! Per la gioia dei nostalgici, questo 2020 si apre all'insegna della Italo Disco! Molti ricorderanno Eddy Huntington, il cantante inglese interprete negli anni '80 di successi come "U.S.S.R." e "Up & Downfirmati dal duo Hooker/Chieregato.
Ma forse non tutti conoscono "Warsaw in the night", brano inedito del 2010 che omaggia, oltre alla capitale polacca, anche le sonorità del decennio ottantino (tanto da sembrar tratta da un videogioco dell'epoca).

Eddy Huntington si era già affacciato nel nuovo millennio con "Love for Russia", un pezzo Italo Disco scritto da Marcel Van den Belt nel 2009 che attingeva a piene mani da "U.S.S.R." diventandone un ideale seguito - benché non ufficiale. Nonostante Chieregato fosse indirettamente omaggiato nel testo ("italian melodies"), il tastierista di Las Vegas aveva già espresso il suo "no comment", dichiarando al Blog che "è difficile contraffare un marchio affermato! ;)".

Eddy Huntington - Love For Russia (2009)

Ma nel 2018 riecco Eddy Huntington, questa volta con "Warsaw in the nightfirmata da Zbigniew Danielewicz (al secolo Armando Ferro), italiano trapiantato in Polonia e frontman dei Galaxy Hunter. Perché in Polonia, come in tutti i paesi dell'Est Europa, la Italo Disco riesce ancora a riempire gli stadi: questo per l'associazione mentale, diffusasi durante la Guerra Fredda, tra quel genere di musica e il "proibito" mondo occidentale che l'ha elevata a mito trans-generazionale. L'arrangiamento, invece, fu affidato al tedesco Tomasz Gillert. Ma andiamo ad ascoltarla.

Eddy Huntington - Warsaw in the night (2010)

L'anno successivo "Warsaw in the night" uscì nell'interpretazione del suo autore con il titolo "My Cinderella". Le sonorità sono sempre Italo Disco, ma leggermente più "tamarre" e "moderne" oltre che in linea con il filone "spacesynth".

Galaxy Hunter - My Cinderella (2011)

Nonostante apprezzi la versione di Ferro, la mia scelta finale ricade su quella di Huntington: è dannatamente vicina a ciò che ascoltavo nella mia infanzia, stesso timbro vocale, stesso sound,
Segno che l'operazione di ricostruzione storica ha funzionato!

E voi? Quale delle due versioni preferite?

2 commenti:

  1. Thanks for remiding the song - Galaxy Hunter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks to you to be here on my Blog! :) Is that you, Zbigniew/Armando? :) Can you tell us more about the making of this song? I couldn't find enough online, and I'm especially curious about how you met Eddy :)

      Thank you again and HAPPY 2020 from Venice :)

      Elimina