''Paris Latino'' dei Factory Team: una gemma nascosta della dance anni '90 | Nino Baldan - Il Blog

CERCA TRA I POST DEL BLOG

14 dicembre 2019

''Paris Latino'' dei Factory Team: una gemma nascosta della dance anni '90

La copertina del remix anni 90 di ''Paris Latino'' dei Bandolero realizzato dal Factory Team

Chi mi conosce sa della mia passione, oltre che per la Italo Disco anni '80, anche per la più  tamarra della dance anni '90; questo per le avvincenti melodie in 4/4 unite a un ritmo incalzante che, di fatto, la rendono uno dei pochi generi che riesco a ballare.

Tutti ricorderete "Paris Latino" dei Bandolero, tormentone francese del 1983 inserito in spot, film e ripreso nel 2000 dai Gemelli DiVersi come base per la loro "Musica".

Bandolero - Paris Latino - 1983

Bene: sapevate che esiste un suo remix del 1996 che contiene tutto ciò ci si possa aspettare da un pezzo dance degli anni '90?

La storia di come me l'ho conosciuto vale la pena di essere raccontata: saranno stati dieci, dodici anni fa e mi trovavo all'Euroshop di Campiello Corner, nei locali che nel 2017 sarebbero stati occupati dalla cartoleria Testolini. Tra i tanti articoli "a un euro" c'era una serie di audiocassette a tema "fitness", e più per curiosità che altro me portai a casa quattro o cinque.

I brani erano tutti piuttosto "veloci", e a colpirmi fu subito "Paris Latino" dei Factory Team: una canzone che mi ha riportato immediatamente sia negli anni '80 (era inclusa nel primo "Vacanze di Natale") che negli anni '90, quando per impazzavano "Think about the way" e It's a rainy day" di Ice Mc e Alexia.

Bandolero Team - Paris Latino (Factory Team remix) - 1996

I bassi in 4/4, il riff di sintetizzatore, la strofa rap con accento giamaicano: un compendio completo degli anni '90 e della loro musica.
Possibile che non se la sia filata nessuno, che non sia finita nelle raccolte e che le radio non l'abbiano trasmessa?

Le compilation "fitness" erano marchiate SAIFAM, e dopo una ricerca online riuscii finalmente a documentarmi: si tratta di un'etichetta veronese, più precisamente di Lugagnano, di proprietà del signor Mauro Farina. E per chi non lo conoscesse, parlo di una colonna portante della Italo Disco: cantante, produttore, responsabile dei Radiorama post-Martinelli, autore di centinaia di canzoni. E LUI la melodia ce l'ha nel sangue.

Mauro Farina, proprietario della SAIFAM e colonna portante della Italo Disco anni 80
immagine da ilbacodaseta.org

Il suo "Factory team" non si è limitato ad aggiungere un banale "tunz tunz" al brano originale, ma lo ha preso come spunto per creare qualcosa di nuovo, in linea con i gusti musicali del periodo. E senza stravolgere o rovinare alcunché.

Così, portai il registratore a due piste vicino al computer e mediante un cavo jack catturai e convertii la canzone: sarebbe stato l'unico modo per ascoltarla a ripetizione dovunque mi fossi trovato. Senza il bisogno di riavvolgimenti.

E adesso che siamo alle soglie del 2020, l'ho ritrovata su Youtube. Ho provato a riascoltarla, e non c'è niente da fare: la testa parte in automatico, quasi a dire ritmicamente di sì mentre la barra scorre, seguendo l'alternarsi dei bassi e scandendo il susseguirsi delle note. Non c'è niente da fare: l'unico elemento in grado di suscitare le mie emozioni è la melodia, e questo pezzo ne ha davvero da vendere.

E voi che ne dite di questa "Paris Latino" in versione truzza?

Nino Baldan


Leggi anche:

. Musica dei Gemelli DiVersi (dove l'ho già sentita?)

. Billy More - la biografia definitiva

Tutti i post sulla Italo Disco anni '90

Tutti i post sulla Dance anni '90

6 commenti:

  1. Eh, specie la parte rappata con accento giamaicano... sì, fa tanto film commedia del 1995. Non la conoscevo assolutamente! **

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che mi ci fai pensare, alle prime note vengono in mente Massimo Boldi, Christian De Sica e Ezio Greggio :D

      Elimina
  2. Non sapevo ci fosse una versione "ruzza" di Paris Latino ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione originale è storica, e su questo non si discute... :)
      Ma questo remix avrebbe meritato più successo (e infatti neanch'io ne avevo mai sentito parlare)! :O

      Elimina
  3. Ma che bello questo Blog complimenti :-) Ti ho scoperto per caso e sono diventata subito una tua nuova follower ci sono tantissimi post interessanti :-)
    Se ti fa piacere e vuoi passarmi a trovare io sono Il salotto del gatto libraio


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia e benvenuta!
      Grazie mille per il follow e per i complimenti :)

      Sono passato a vedere il Salotto del gatto libraio e ti faccio i complimenti per l'enorme lavoro svolto!! E ovviamente ho ricambiato il follow :)

      Elimina