The Creatures - Japan (Italo Disco saturday) | Nino Baldan - Il Blog

CERCA TRA I POST DEL BLOG

27 luglio 2019

The Creatures - Japan (Italo Disco saturday)

Copertina del singolo Italo Disco ''Japan'' dei The Creatures

Siamo giunti alla terza puntata di "Italo Disco saturday", la rubrica fissa del sabato che recupera i pezzi Italo Disco anni '80 rari, particolari o semplicemente molto orecchiabili!

Oggi tocca a "Japan" dei The Creatures: una canzone che è l'essenza stessa del decennio, talmente melodica da incontrare i gusti degli appassionati di retrogaming.
Premetto che questo gruppo l'ho scoperto sulle pagine di Topolino: era sicuramente una vecchia uscita, che avrò trovato rovistando tra le bancarelle.
Nonostante il nome, i The Creatures erano descritti come una band italiana, e a restarmi particolarmente impressi furono i costumi, così esagerati e démodéche sfoggiavano nella copertina di "Illusion", segno di quanto la moda fosse nel frattempo già cambiata.

Copertina dell'album Italo Disco ''Illusion'' dei The Creatures
La copertina di "Illusion" (1985)

Nati come progetto musicale di Mario Flores, i The Creatures arrivarono al successo grazie a "Believe in yourself" (1983) e "Maybe one day" (1984).
Ma fu nel 1986 che uscì "Japan", il pezzo che andremo a riascoltare oggi: il videoclip è tratto da una loro esibizione all'"Altromondo Studios", mitico locale riminese che diede i natali al gruppo e che riusciva a trasformare ogni serata in uno spettacolo di luci, costumi ed effetti speciali.

Come "Africa" di Anthony rievocava le sonorità del continente nero, lo stesso avviene in "Japan", con accenni orientali inseriti nella classica cornice elettronica ottantina. Due anni dopo gli Alphaville, un altro omaggio alla storia, al fascino e allo sviluppo del Sol Levante che alle orecchie dei posteri non può che richiamare il sound dei videogiochi giapponesi del periodo. A partire da quell'ostinato di bassi in stile SEGA...


Creatures - Japan (1986)

Le scene che si vedono intervallate alle immagini provengono da "Una donna da scoprire", film del 1987 del quale i "The Creatures" curarono la colonna sonora, un'ulteriore prova di un'Italia che ahimè non esiste più.

Prima di leggerci il testo, ecco una versione estesa del brano con l'audio in qualità HD e il video interamente basato sulle loro performance riminesi.




Ecco a voi il testo completo della canzone:

It’s a new kind of war 
That’s the world of today 
You can’t wait anymore 
But you can’t go far away 

They will find you somewhere 
Every place is the same 
They will be everywhere 
This is no videogame 

(Japan)

Sending out an S.O.S. to you 
Standing here, it could be just too late 
Sending out an S.O.S. to you 
We are heading to a ruthless faith

(Japan)

Now the danger’s inside you (is inside you)
The situation is brand new (brand new)
Those who know it are too few
One more day could be too late,
So we can't wait anymore 

Japan, Japan 
Japan, Japan 
Japan, Japan
The future is today!

Japan, Japan 
Japan, Japan 
Japan, Japan

The future is today!

Per le lyrics i credits vanno a gurulandia.it


E voi cosa ne pensate di "Japan" dei The Creatures? Ricorda anche a voi le colonne sonore dei videogiochi dell'epoca?
Volete segnalare qualche altra canzone non troppo conosciuta?
Fatelo sapere nei commenti! 

Nino Baldan


Canzone successiva:
Barbie - Barabba

Canzone precedente:
Jennifer Munday - Invisible


Leggi anche:

. Italo Disco: la mia tesina universitaria

. 5 brani dance strumentali degli anni '80

. Fake - la biografia definitiva

Tutti i post sulla Italo Disco

Nessun commento:

Posta un commento