Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi - su ''La Voce di Venezia'' | Nino Baldan - Il Blog

CERCA TRA I POST DEL BLOG

13 ottobre 2019

Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi - su ''La Voce di Venezia''

Chiude Testolini, dal 1911 la cartoleria di Venezia - foto storica della sede in Bacino Orseolo

Un altro pezzo di Venezia che se ne va: il 30 novembre chiuderà Testolini, la cartoleria che dal 1911 ha servito studenti, impiegati e artisti del Centro Storico. 
Con il titolare Stefano Bettio ho voluto salutare l'attività ripercorrendo i 108 anni della sua storia: l'articolo è online su "La Voce di Venezia".

Clicca qui per leggere l'articolo

Oltre al gentilissimo Stefano Bettio, i miei ringraziamenti vanno all'intera redazione per lo spazio dedicatomi.

Nino Baldan


Leggi anche:

Incontro con Claudio Zaggia, l'ultimo negoziante di strumenti musicali di San Provolo (ex Regazzo) - su "La Voce di Venezia" 

Incontro con Federico, l'ultimo gestore di Molin, il Ponte dei Giocattoli - su "La Voce di Venezia"

10 attività veneziane scomparse (sedicesima puntata)

. La Voce di Venezia (sito ufficiale)

Tutti i post su Venezia

2 commenti:

  1. il leggendario Testolini, purtroppo anche lui non fa eccezione alla moria di attività locali. Era bello andare ogni tanto a farsi un giro dentro, devo ammettere che avendo fatto studi classici non accadeva spesso che io avessi bisogno di matite o album da disegno, alle superiori, ma alle medie sì. Negli ultimi anni di Liceo avevo preso, peraltro, una piacevole abitudine che avevo innalzato quasi al ruolo di mio personale porta-fortuna: acquistavo proprio da Testolini il diario scolastico. Per il resto, per fare scorta di quaderni, fogli, penne, mi servivo soprattutto da Pacinotti, a Mestre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la testimonianza, Francesco!
      La perdita di Testolini sarà un lutto non solo per i professionisti che si rifornivano ma per l'intero Centro Storico: se ne va infatti un altro dei pochi negozi "utili" rimasti, quelli rivolti ai bisogni della cittadinanza senza per forza strizzare l'occhio al gitante di passaggio...

      Elimina